Caratteristiche tecniche e strutturali

In architettura, la scala è uno degli elementi costruttivi più importanti, la cui realizzazione richiede approfondite conoscenze in materia di normative, progettazione, sviluppo, costruzione, materiali e montaggio. Pertanto sin dall'inizio della realizzazione è necessaria una stretta cooperazione tra il progettista della scala (l'azienda che la produce) e gli architetti e/o committenti.

Le scale collegano tra loro i vari piani di un edificio. A progettarle e realizzarle in collaborazione con la nostra azienda è un architetto. Un importante requisito progettuale ed esecutivo è la coerenza con lo stile architettonico dell'edificio. L'acciaio si rivela particolarmente adatto quale materiale costruttivo portante, grazie alla sua elevata resistenza alla trazione ed alla resistenza alla deformazione dei profilati. Con questo materiale si possono realizzare scale assai eleganti ed esteticamente leggere. Un discorso a parte meritano le scale esterne e quelle antincendio. Si tratta di strutture con una finalità di norma puramente funzionale. Particolarmente importanti sono qui il trattamento anticorrosione (mediante zincatura) e la percorribilità in sicurezza della struttura in presenza di pioggia o ghiaccio.

I fattori rilevanti per la realizzazione di una scala sono:

  • la finalità
  • il compito
  • gli spazi disponibili

Una scala principale deve essere sufficientemente larga e facilmente percorribile; scale accessorie, che portano per esempio al sottotetto o in un ripostiglio possono essere più pendenti e strette. Inoltre vanno rispettate le disposizioni di legge vigenti e la DIN 18065. Per la progettazione ed i calcoli occorre prima di tutto familiarizzarsi con la terminologia ed i dimensionamenti, che sono fissati nella DIN 24530.


Rapporti alzata/pedata su scale

secondo DIN 24530

La sicurezza e l'agevole percorribilità di una scala dipendono da: larghezza, pedata e pendenza.

Scale assai inclinate con pedata troppo corta sono stancanti e pericolose, scale poco pendenti con pedate troppo lunghe portano ad inciampare. In questo caso occorre aumentare il numero dei pianerottoli. Il rapporto s/a è detto "rapporto alzata/pedata", ed è fissato in base all'andatura di una persona adulta: quando si sale una scala, la lunghezza del passo si riduce, rispetto al valore medio di 65 cm, del doppio del dislivello che si vuole superare.

Per le scale si applicano le seguenti regole:
Regola del passo: 2 alzate + 1 pedata = 59 ... 65 cm


Rumorosità da calpestio

Requisiti fisici antirumore - DIN 4109

Camminando su una scala si produce rumore. Questo si diffonde poi nell'edificio attraverso le pareti e le solette. Nel realizzare e montare le nostre scale, nella nostra azienda teniamo conto di alcuni principi: gli elementi metallici di raccordo a parete e a soletta non vengono appoggiati direttamente sul calcestruzzo, ma con interposizione di piastre di adeguata durezza shore, per esempio in gomma o sughero.

indietro